Dark Souls Remaster in arrivo a Maggio...

Nintendo ha confermato oggi che la saga di Dark Souls sbarchera’ su Switch con l’arrivo di Dark Souls Remaster sulla loro piattaforma. Il titolo sara’ sviluppato per Switch, Xbox ONE, PS4 e PC. Il team che si occupera’ della versione Switch e’ diverso dal team che si occupera’ delle altre versioni. Il motore del gioco dovrebbe incorporare feature del motore di Dark Souls 3 (specie nelle luci) ed offrire texture ad alta risoluzione....

Kinect giunge (finalmente) al capolinea Genn09

Kinect giunge (finalmente) al capolinea...

Ci sono voluti quasi 8 anni, e ca. 35 milioni di pezzi venduti (nelle varie edizioni dell’accessorio), ma alla fine MS ha riconosciuto che non c’è futuro per Kinect ed ha deciso di interromperne la produzione. Il Kinect fu lanciato nel 2010 come risposta al successo che il WII stava ottenendo con i casual mediante il suo sistema di controllo. La periferica MS alzò il tiro, promettendo la possibilità di controllare VG ed interfaccie con i soli gesti. L’idea catturò moltissima attenzione facendo vendere al Kinect ben 10 milioni di pezzi in soli sei mesi. Quello che MS non abbe il coraggio di fare fu il capire che la fruibilità del Kinect era limitatissima nei giochi, non consentendo lo spostamento del personaggio nelle ambientazioni e divenendo qualcosa di valido solo nei giochi on-rail o di ballo. Le vendite del software del Kinect lo mostrarono da subito, vendevano solo i giochi in bundle e fallivano anche esperimenti validi come Fable. Ma MS decide comunque di imporlo nella loro ONE e, dopo poco, fu evidente che è stato uno dei grossi errori del lancio compromettendo anche la qualità dell’HW all’interno della ONE visto che, per rispettare il target price, il Kinect si mangiava quasi 100$ che potevano tradursi in un HW di base migliore. Su PC il Kinect ha trovato applicazioni molto piu interessanti, ma su questo fronte misteriosamente il supporto di MS è sempre stato inspiegabilmente tiepido. La cosa buona è che in una futura Xbox non si parlerà più di questa controversa...

Last Ninja ritorna nel 2018 Genn09

Last Ninja ritorna nel 2018

Uno dei migliori messaggi di buon 2018 ci è giunto dalla rinata System 3 che ha confermato che nel 2018 verrà rivelato il remake del loro piu famoso classico 8-bit: The Last Ninja. System 3 inoltre ci fa sapere che altri remake di loro classici sono in arrivo (Myth? IK+??). Al momento nessuna piattaforma è stata annunciata ma il fondatore di System 3, Mark Cale, a Dicembre era in visita presso Nintendo e, data la storica amicizia con la casa della Big N, direi che è quasi certo che tra le piattaforme che vedranno il ritorno del ninja, ci sarà anche...

Ghoulboy – Dark Sword of Goblin Dic10

Ghoulboy – Dark Sword of Goblin

Volevo segnalarvi un titolo su Steam che ho trovato davvero splendido: Ghoulboy. Si tratta di un action platform di ispirazione retro, con una meccanica davvero azzeccatissima ed in equilibrio tra action, piattaforme ed enigmi. Il gioco costa 3.99 Euro e li vale assolutamente tutti. Lo trovate qui su Steam: LINK a...

Hidden Deep: probabile gemma indie in arrivo Dic07

Hidden Deep: probabile gemma indie in arrivo

Se siete appassionati di thriller sci-fi e di speleologia non potrete non innammorarvi di Hidden Deep che fonde le due tematiche in un titolo che si ispira pesantemente ai classici come Another World e Flashback e che li omaggia con un platform con enigmi ed esplorazione con tanta fisica. Notate poi la chicca dei nomi (temporanei) assegnati ai membri della squadra, un azzeccatissimo omaggio a La Cosa ed Alien. Il titolo è previsto in arrivo per il Q2 del 2008 ed è incredibilmente sviluppato quasi interamente in BlitzMax. Sarà quindi disponibile per PC, Mac e Linux. Sito ufficiale: http://www.hiddendeepgame.com  ...

Lionheart giocabile su PC o Mac Dic06

Lionheart giocabile su PC o Mac...

GameNostalgia ha aggiornato il suo catalogo ed oggi offre la possiblita’ di scaricare uno dei platform piu amati per Amiga: Lionheart , e di poterlo giocare facilmente sia su PC che su Mac. Chiaramente si tratta di emulazione ma puo’ far comodo l’avere in un unico archivio pre-configurato per lanciare il gioco. Ecco il link dove scaricare il titolo: LINK...

Close To The Sun: nuovi screen Dic06

Close To The Sun: nuovi screen...

Sono stati condivisi un paio di nuovi screen dell’atteso nuovo lavoro dei Storm in a Teacup: Close to The Sun. Nel gioco indosseremo i panni (femminili) Rose una giornalista impegnata a ritrovare sua sorella a bordo di una misteriosa nave disegnata da Nikola Tesla. La ricerca sara’ tutt’altro che semplice e fantasmi, pericoli e meccanismi misteriosi la faranno da padrone in questo titolo che, in piu aspetti, strizza l’occhio a Bioshock. Al momento il titolo e’ atteso unicamente su PC. Link al sito...

Vaporum disponibile su GOG col 35% di sconto Dic06

Vaporum disponibile su GOG col 35% di sconto

Vaporum e’ un recente dungeon crawler  grid-based/ single-player & single-character con un originale setting steampunk. A livello di gameplay le ispirazioni principali sono i grandi classici come Dungeon Master I e II, la saga Eye of the Beholder od i recenti Legend of Grimrock I e II. Confinato nel mezzo dell’oceano all’interno di una torre colossale, il personaggio e’ in cerca di capire dove si trova e, soprattutto, chi e’. Al momento il titolo gode di uno sconto del 35% su GOG ed e’ in vendita a 12.99 Euro....

Legends of Aria: Hands-on Parte 1 Nov20

Legends of Aria: Hands-on Parte 1

Come promesso, ecco il mio resoconto dopo qualche giorno passato su Legends of Aria. Brevi cenni storici Dopo annunci e piccole informazioni frammentarie, il titolo debutta su Kickstarter verso Ottobre/Novembre 2014 e la promessa e’ molto chiara: guadagnare il titolo di successore di Ultima Online che, a distanza di anni, e’ ancora un trono vacante. Il titolo originale era “Shards Online” che, col tempo, e’ mutato nell’attuale “Legends of Aria”. Da Novembre 2014 ad oggi sono passati tre anni ed il titolo, a fine Settembre, ha concluso con successo la sua ultima Alpha. Dallo status di Beta in poi ci si attende che non ci siano piu “wipe” del mondo (anche se sono molto dubbioso a riguardo). Modello di gioco Dopo diversi MMORPG che citavano UO come ispirazione ma fallivano nel riproporre il suo gameplay (Mortal, Darkfall, LinkedRealms per citarne alcuni) Legends of Aria è il primo MMORPG che mantiene la promessa. Ci tengo a chiarirlo, sono pazzo di UO, l’ho giocato, anzi, vissuto maniacalmente, per anni principalmente su OSI e considero le ore su quel titolo irripetibili. Era avanti a tutto nel gameplay e, per assurdo, nessuno ha voluto tentare di riproporne veramente il concetto cuore. Ma cosa ha sempre reso UO unico? La liberta’. Sandbox per me è una parola spesso usata a sproposito. Oggi basta che un gioco abbia un mondo molto ampio ed un buon grado di liberta’ di esplorarlo a proprio piacimento, questo e’ definito Sandbox. Quando il termine e’ nato, ed UO è stato uno dei primi a fregiarsene, il termine significava tantissimo altro. Il Sanbox non era solo un mondo ampio ed esplorabile a piacere, ma anche un mondo dove c’erano le regole di interazione e completa liberta di interagire con ogni singolo oggetto, animale, nemico, congegno, a volte modificando il mondo circostante senza avere aree istanziate. Ovvero ogni azione/evento era visibile a tutti. In UO se si clicca sul singolo ciuffo d’erba, il gioco lo riconosce. Si raccolgono risorse in gran quantita’ in ogni singola schermata di gioco. Si costruisce e modella la propria casa all’interno dello stesso mondo visto da tutti. Si puo giocare un qualsiasi ruolo perche’ in realta’, lasciando le interazioni sociali/economiche libere ai giocatori, il gioco fornisce gli strumenti ma non le finalita’ e quindi ognuno davvero modella la sua storia e la sua vita. Non erano rari i giocatori che passavano la vita facendo come “core gameplay” attivita” neanche pensate dai designer, come magari arredare le case di altri giocatori. E tutto questo era possible perche’ UO era veramente libero, era ripieno di posisbilita’ e regole di interazione, ma non provava mai ad imporre un modello di gioco. Ecco, in Legends of Aria queste cose, finalmente, si percepiscono nuovamente. Come partecipare Ho detto “percepiscono” per un semplice fatto, il gioco per quanto sia accessible oggi, in realta’ non e’ ancora in versione completa e non c’e’ ancora una data ufficiale per una “V1.0”. Per accedere basta andare sul sito http://www.LegendsOfAria.com e diventare founder con un pledge di 40$ che da diritto all’accesso a tutte le Alpha e successive, agli Shard non ufficiali e, quando il gioco sara’ rilasciato, garantisce un accesso privilegiato di una settimana in anticipo. Il titolo oggi e’ assolutamente giocabile ma sono presenti diversi bug anche in alcune funzionalita’ base come la gestione dell’inventario, non ci sono tutti i contenuti (molte aree sono parecchio vuote, alcune citta’ hanno gli edifici ancora in attesa di essere popolati) e, soprattutto, manca il volume di giocatori che consente davvero di testare un mondo online, le interazioni, il PVP, le quest gestite dai creatori, etc… Ha senso quindi unirsi oggi? Per molti motivi direi di sì. Innanzitutto non c’è canone mensile e, se rimane confermato, non ci sarà nemmeno quando il titolo sarà rilasciato “completo”. Io preferirei di gran lunga un canone base mensile, magari basso, perche’ mantenere un mondo online costa e se si vogliono contenuti,...

Disponibile Tormentum: Dark Sorrow Nov07

Disponibile Tormentum: Dark Sorrow

E’ da poco disponibile su GOG al prezzo di 11.90 Euro l’avventura Tormenutm: Dark Sorrow. Si tratta di un’avventura punta-e-clicca di grandissima atmosfera con un lato artistico fortemente ispirato ai lavori di Giger, alle opere di Zdzisław Beksiński, senza dimenticare richiami a Hellraiser e Dark Souls. Sul fronte gameplay si tratta di titolo non per hardcore e, pur senza scendere in meccaniche di pixel hunting, gli enigmi rimangono molto semplici ed in questo si e’ anche aiutati dal fatto che il gioco e’ disponibile anche in italiano. Per la meccanica quindi non lo consiglierei, ma l’ambientazione e’ davvero favolosa e per 11 euro, vale la pena prenderlo e visitare l’oscuro mondo di Tormentum. LINK a...

Intel e AMD si alleano contro NVidia Nov07

Intel e AMD si alleano contro NVidia...

Gli eterni rivali Intel ed Advanced Micro Devices (AMD) hanno deciso di collaborare sulla produzione di un chip per computer portatili che utilizzera’ un processore Intel e un’unità grafica AMD. La partnership essenzialmente posizionera’ le due aziende contro il concorrente Nvidia. Il nuovo chip sarà realizzato per computer portatili pensati per essere sottili ma rimanendo abbastanza potenti da soddisfare i giocatori che utilizzano il portatile per il gaming. Questi processori entrranno a far parte della linea Intel Core ™ di 8va generazione. I nuovi chip non saranno in concorrenza con i chip di Ryzen di AMD poiche’ i nuovi chip Intel saranno destinati al gaming, mentre i chip di Ryzen, pur potendo gestire i giochi, non nascono specificatamente per questo...

Hyakki Castle: quando gli orrori Giapponesi incontrano Dungeon Master Nov02

Hyakki Castle: quando gli orrori Giapponesi incontrano Dungeon Master...

In uscita il 15 Novembre, Hyakki Castle e’ essenzialmente un Legends of Grimrock immerso in un setting horror del Giappone feudale. Gli Asakusa Studios hanno difatti realizzato un titolo assolutamente canonico, con movimento grid-based, azione in tempo reale ed un misto di combattimento e puzzle da risolvere col classico party di eroi. Il dungeon crawling e’ un genere che ha visto molte release interessanti di recente, questa si fa sicuramente notare per un’ambientazione inedita per questo tipo di giochi. Disponibile a breve su...

ScummVM supporta tre nuovi titoli Ott26

ScummVM supporta tre nuovi titoli

Nuovo aggiornamento per la ScummVM che, da oggi, supporta tre nuovi titoli. Alla lunga lista di titoli emulati si aggiungono RAMA, Lighthouse ed il bellissimo Starship Titanic. Quest’ultima avventura poco nota e’ uno splendido titolo uscito nel lontano 1998 ad opera di Douglas Adams, da molti conosciuto come l’autore della Guida Galattica per Autostoppisti....

Kinect arrivato al capolinea Ott26

Kinect arrivato al capolinea...

Microsoft ha ufficialmente annunciato che, dopo quasi sette anni dal lancio della prima edizione, cessera’ la produzione del Kinect. Il device fu lanciato nell’era Xbox 360 con una campagna di marketing di 500 milioni di dollari. Le capacita’ del Kinect di riconoscere la postura furono assolutamente stupefacenti, ma tolta una manciata di giochi, non si e’ mai arrivati a riuscire ad integrare la tecnologia in qualche gioco che fosse un’esperienza profonda piuttosto che un mero esercizio. Kinect e’ poi divenuto, nella versione piu recente, parte integrante della Xbox ONE senza essere riusciuti a proporre qualche game piu evoluto. Questo si e’ chiaramente tradotto in uno dei molti errori commessi da MS in questa generazione, comportando purtroppo una console meno potente a parita’ di prezzo. Il cuore del Kinect continuera’ pero’ a battere visto che il sensore Kinect_v4, e presto Kinect_v5, si trova all’interno delle...